IL SENTIERO DEL PREMIO | Prime reazioni: NON lettori MA entusiasti
15465
single,single-post,postid-15465,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-7.6.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.6.2,vc_responsive

Prime reazioni: NON lettori MA entusiasti

07 dic Prime reazioni: NON lettori MA entusiasti

Continuano i contributi: dopo i lettori entusiasti, ecco le idee degli studenti che PER ORA non amano leggere ma che si sono detti comunque felici di partecipare.

Sono una ragazza che non ama leggere molto; questo concorso mi impegna a leggere, non è che leggere non mi piace è che non trovo libri che mi piacciono. Alcuni di questi libri mi ispirano molto e li leggerò con piacere mentre altri con un po’di fatica. All’inizio non ero stracontenta di questo concorso per il fatto che dovevo leggere, ma adesso che ho cominciato a leggere questo primo libro non vedo l’ora di cominciarne un altro.
Non so, ma penso che grazie a questo concorso comincerò a leggere, ma non ne sono sicura.

Quando la prof ci ha parlato di questo concorso (premio strega), e ci ha detto quello che avremmo dovuto fare, dove saremmo andati, quanti libri avremmo letto etc. per me è stata una buona idea perché ci può essere utile per il futuro, però dobbiamo leggere cinque libri, per me sono tanti :) a me non piace cosi tanto leggere, ma li leggerò.

Quando la mia prof in classe ha parlato del premio strega non mi piaceva l’idea di leggere 5 libri in pochi mesi ma poi ci ha spiegato che avrebbe creato un blog proprio sul premio strega. Ci ha spiegato inoltre che siamo stati scelti per essere la giuria e andremo a Bologna per la fiera del libro in occasione della premiazione del vincitore o della vincitrice. Sono “carico a molla” per essere nella giuria del premio Strega. Spero che sarà un giorno fantastico e che io e la mia classe ci divertiremo tantissimo.

Quando la prof ci ha parlato del premio strega e ci ha detto che dovevamo leggere i libri dei cinque finalisti e decidere chi avrebbe vinto e che saremmo andati a Bologna il 2 aprile ero super contento.
Non so con quale iniziare però sceglierò uno di quelli; ero e sono tuttora emozionato per questo premio strega.
Se penso sono uno dei 23 giudici perché ovviamente c’è anche la mia classe spero che I libri mi piacciono perché se no è brutto essere obbligato a leggere cose che non ti piacciono.

Quando mi hanno presentato l’idea di fare questa attività non pensavo che fosse qualcosa di esaltante, ma ora capisco che questa attività non solo ci permetterà di leggere fantastici libri ma anche di scegliere il vincitore di questo importante premio. Poi questi libri sono molto belli e ben strutturati.
Sarà una bella attività e so che di sicuro faremo cose molto interessanti. Mi è sembrata una bellissima idea.

Il premio strega è un’ottima valorizzazione della lettura, un premio importante soprattutto per noi ragazzi . a me personalmente piace moltissimo , non tanto leggere perché non sono una grande lettrice, ma il fatto che noi valuteremo il libro più avvincente e intrigante. Quando ho saputo che assisteremo a questo premio sono rimasta veramente stupita, per alcuni non sarà una cosa così grande ma per noi ragazzi che non abbiamo mai assistito a premi così importanti (per lo meno io) è un’emozione fantastica.
Ora non posso dire tanto su come è stato perché non ho ancora potuto partecipare a questo evento ma spero che mi lasci senza parole sia l’aspetto del palazzo (o come lo posso definire), sia la giornata in generale.

A me non piace leggere perché secondo me è solo una perdita di tempo. Si sa, la maggior parte degli adolescenti non legge molto perché i libri sono noiosi; ma Il Premio Strega mi piace perché fa esprimere le nostre opinioni facendo votare noi e renderci più liberi nella scelta dei libri che ci piacciono di più.
Delle volte i libri che mi coinvolgono di più sono i romanzi e le storie sui cani; mi piacerebbe esprimere i miei sentimenti come fanno gli scrittori perché sono liberi di scrivere tutto quello che vogliono.

Quando la prof ci ha rivelato di essere parte della giuria per questo premio io sono stato un po’ colpito, per quella volta mi sono sentito importante e ho molto apprezzato il fatto che la prof. abbia scelto noi e non la prima. Sono molto felice e penso che il premio strega sia una bella occasione che ci potrà aiutare a fare gruppo. Una cosa di cui non sono tanto sicuro è il fatto del dover leggere cinque libri in così poco tempo, anche se per i lettori come Zaccaria sarà anche troppo, però ci proveremo tutti comunque. Il premio strega, essendo un premio nazionale, è molto importante e quindi credo che nessuno lo trascurerà; anche se sembra strano dato il comportamento della 3° B in classe, a noi piace fare bella figura. Comunque ritorniamo ai miei pensieri, il premio mi ha molto entusiasmato e ho già cominciato a leggere “La fine del cerchio”. Sono ancora all’inizio e i bambini hanno appena trovato un villaggio, per quello che ho letto mi sembra giusto che sia uno dei cinque finalisti. Penso che mi impegnerò in questo progetto, anche se alla sera forse avrei preferito guardarmi un po’ di TV anziché leggere, però è una grande occasione per far vedere chi siamo davvero e io voglio sfruttarla.

Quest’esperienza di poter assistere al premio strega di Bologna, come l’unica classe della scuola Carchidio Strocchi, non mi da né un senso di grande felicità, ma nemmeno di tristezza… nel senso che non essendo un gran appassionato della lettura, sarebbe indifferente per me partecipare a questa premiazione o no; dovendoci partecipare per forza, non ho da lamentarmi, poiché comunque potrebbe essere una bella esperienza e farmi cambiare del tutto la mia idea sulla lettura. Penso sia una bella idea poter votare tra i cinque libri più votati e più piaciuti. Sarà difficile sceglierne solo uno tra i cinque ma me la caverò… I titoli mi ispirano molto, comincerò a leggerli tra poco. Mi immagino quel giorno, pieno di giudici, di stranieri che vengono da tutto il mondo, e noi, classe 3^B che facciamo anche noi parte della giuria… Wow! Quel giorno vorrei anche vestirmi a tema, ad esempio un’uscita a tema! Vestirci abbastanza eleganti, magari una camicia, dei pantaloni unicolor… senza esagerare, ma comunque far capire che ci teniamo a partecipare a questa premiazione. In fine, diciamo che sono felice di fare questa attività insieme alla mia classe!